iSERIES – CONTROL SYSTEMS

tc43TC43 Touchscreen Controller & WB43 Web Gateway
TC43 e WB43 sono due controllori di sistema che consentono di gestire i servizi di climatizzazione, riscaldamento ed acqua sanitaria forniti dai sistemi iSeries (fino a quattro sistemi per controllore) attraverso una interfaccia web.
WB43 è da utilizzarsi con l’ausilio di un browser internet su PC, MAC, IPAD, IPhone, Android ed ogni SmartPhone.. (IExplorer, Chrome, Safari, Firefox..); TC43 offre il suo servizio attraverso un browser esterno ma è anche equipaggiato con un touch screen capacitivo da 5 pollici e quindi non richiede necessariamente nessun altro dispositivo di interfaccia uomo macchina.
I due controllori TC43 e WB43 gestiscono il protocollo DHCP e quindi possono accettare l’assegnazione dinamica di un IP address ma sono anche in grado di lavorare con un IP fisso (IP statico) che è il tipico caso di reti private VPN.
wb43Entrambi i controllori sono collegati ai sistemi iSeries tramite interfaccia seriale RS485 (quattro seriali indipendenti per controllore) e sono collegati alla rete locale tramite interfaccia Ethernet 10/100 su connettore RJ45.
La presenza di un ruoter sulla rete locale e la compatibilità dei controllori con protocolli DynDNS e servizi di Tunnelling, consentono di raggiungere i sistemi iSeries anche da remoto senza utilizzare un indirizzo IP statico.
Ogni dispositivo dotato di un browser web presente sulla rete locale, collegato via cavo Ethernet o con WiFi, può gestire i sistemi iSeries attraverso TC43 o WB43. I due controllori offrono servizi di gestione delle unità interne (temperatura, ventilazione, modo operativo ecc…) ma anche servizi di supervisione, manutenzione preventiva, diagnosi, log e profilatura differenziata degli utenti.
TC43 e WB43 sono molto semplici da installare; basta collegarli al bus del sistema iSeries, alimentarli con un piccolo alimentatore da 12 VDC e navigare il web server integrato che è stato sviluppato per offrire la massima semplicità di utilizzo.

Controlli di Sistema


TELECOMANDO – Interfaccia Digitale Universale wireless o a filo

tlc_2013

Tasti “EASY Mode”
Il nuovo layout permette di scegliere in maniera semplice e veloce, l’accensione e le due modalità di funzionamento, raffrescamento e riscaldamento

“WIRED Mode”
Il telecomando può essere utilizzato anche come comando a filo semplicemente rimuovendo il coperchietto di protezione e collegando all’unità interna il cavo di comunicazione.

Tutti i parametri di funzionamento del climatizzatore sono regolabili dal telecomando: modalità operative (auto oppure solo raffrescamento, solo pompa di calore, solo deumidificazione, solo ventilazione), timer 1h e 24h, temperatura desiderata, rilevazione della temperatura ambiente, attivazione del filtro al TiO2 (ove disponibile), velocità dei ventilatori, oscillazione del flap per la distribuzione ottimale dell’aria in ambiente, funzione “economy o night”… Molte operazioni possono essere impostate in automatico o gestite a piacere, compresa la disattivazione degli indicatori led, per chi non ama la luce nelle ore notturne.

Set point 10°-32°: Possibilità di impostare la temperatura interna da +10°C a 32°C. Questa funzione è molto utile in caso di applicazioni dove è necessario mantenere basse temperature interne (low ambient) oppure in caso di richiesta di una minima temperatura di mantenimento in ambiente (case vacanza usate nel week-end). In quest’ultimo caso la possibilità di settare temperature di 10°/12° C permette di mantenere un minimo livello di comfort senza sprecare troppa energia.

Timer: Il timer presente sul telecomando a infrarossi ha diverse funzioni utili per la programmazione dell’accensione/spegnimento dell’unità interna a seconda delle esigenze: On-Off per impostare una singola accensione e spegnimento; 1 h per il funzionamento dell’unità interna per 1 ora nella modalità impostata; Giornaliero per accendere/spegnere l’unità ogni giorno; Programma Weekend per posticipare fino a 99 giorni le modalità On-Off e Giornaliero (non valido per la modalità 1 h).

tlc_det

 

CONTROL BOX

control_box_2L’unità di controllo Control Box è progettata e costruita per essere utilizzata in abbinamento alle unità interne SDHV (Small Duct High Velocity) affinché esse possano essere integrate nel sistema iSeries come una qualsiasi unità interna. Questo sistema di controllo introduce una novità molto importante nella regolazione di unità interne canalizzate: la possibilità di controllare la portata dell’aria, in maniera del tutto automatica, in base al set-point di temperatura impostato. Cosa significa tutto ciò? Molto semplicemente che la quantità di aria inviata dall’unità agli ambienti interni sarà regolata in base alla differenza tra la temperatura degli ambienti stessi e la temperatura desiderata. L’effetto per chi utilizza questo sistema è il massimo comfort sia in estate che in inverno. Control box è costituita da tre elementi principali: l’unità di controllo principale, il ricevitore ad infrarossi e il telecomando.

L’unità di controllo principale è costituita da una scatola in metallo dove sono contenute le schede elettroniche e le morsettiere per la connessione elettrica di alimentazione e di comunicazione sul bus del sistema iSeries. La scatola può essere fissata con viti autofilettanti sulla struttura metallica delle unità canalizzate; la posizione può essere laterale oppure sulla parte superiore se la lunghezza dei cavi lo consente. Ciò rende l’installazione semplice con qualsiasi posizione dell’unità interna (anche dove gli spazi di manovra sono ridotti). L’elettronica di Control Box può gestire anche alcuni contatti esterni, quali: accensione/spegnimento da remoto, pompa di scarico condensa opzionale oppure un interruttore di sicurezza che spenga l’unità in caso accumulo di condensa nella bacinella di raccolta.

Il ricevitore a infrarossi è già collegato alla scheda elettronica di comando, contenuta nella scatola di metallo, con un cavo da 10 metri. Il ricevitore viene, normalmente, installato a muro ed è dedicato a trasmettere i segnali provenienti dal telecomando alla scheda elettronica dell’unità principale. Su di esso sono presenti anche tre led per segnalare lo stand-by dell’unità o il suo funzionamento e l’attivazione del timer.

Il telecomando incluso nel kit di Control Box è lo stesso utilizzato con tutte le unità interne della gamma iSeries. In questo caso diventa un vero e proprio termostato ambiente che provvederà a inviare alla scheda di controllo principale (tramite il ricevitore a infrarossi) la temperatura rilevata negli spazi interni. In questo modo, l’avanzato software di gestione regolerà la portata dell’aria in base alla differenza di temperatura. Tutte le funzioni normalmente disponibili del telecomando sono, ovviamente, utilizzabili anche in questa applicazione. Molto utile è, in questo caso, la funzione iFeel che permette di comparare la temperatura ambiente con quella misurata dal sensore presente sulla ripresa dell’aria nell’unità interna. In una applicazione con sistema canalizzato, il telecomando sarà normalmente installato lontano dalla zona di ripresa dell’aria. Grazie, quindi, alla funziona iFeel il sistema di controllo potrà “leggere” una temperatura molto più vicina alle reali condizioni degli ambienti interni e, quindi, effettuare una regolazione della portata dell’aria più fine.

 

AQUASET

aquaset_schema

Il sistema di controllo Aquaset è stato sviluppato e implementato nel corso degli anni dai reparti di Ricerca e Sviluppo del Gruppo Argoclima. Aquaset viene fornito di standard in abbinamento alle unità idroniche Hydrokit della gamma iSeries. Queste unità possono essere utilizzate per pilotare diverse tipologie di impianti idronici (pavimento radiante, fancoil, radiatori a bassa temperatura) in modo da creare sistemi di climatizzazione aria/acqua o misti aria/aria e aria/acqua. L’elettronica Aquaset è deputata proprio alla regolazione dell’impianto idronico collegato ad hydrokit. Lo scopo principale di questo sistema di controllo è il calcolo della temperatura ottimale di mandata dell’acqua. Questo calcolo viene effettuato tenendo in considerazione diversi parametri caricati nel software del sistema, uno in particolare ricopre un ruolo di primaria importanza: la temperatura esterna. In base, infatti, alla variazione della temperatura dell’aria esterna, il sistema calcola quale sia la temperatura dell’acqua da inviare all’impianto di riscaldamento grazie a quella che viene chiamata la “Legge dell’Acqua”. Questa curva climatica permette di abbassare la temperatura di mandata dell’acqua quando la temperatura esterna sale (ad esempio nei periodi autunnali o primaverili).

Gli effetti per chi utilizza questo sistema sono principalmente due: massimo comfort in qualsiasi condizione dal momento che l’impianto produrrà sempre la giusta dose di riscaldamento e costi contenuti di gestione grazie al fatto che quando la temperatura esterna sarà mite il sistema, evitando di riscaldare troppo gli ambienti interni, limiterà i consumi di corrente elettrica.

In fase di avviamento è possibile scegliere la tipologia di impianto che è collegato all’unità Hydrokit, in modo che l’elettronica di regolazione possa ottimizzare le performance del sistema. Inoltre, è possibile inserire o modificare altri parametri, ad esempio la soglia di accensione/spegnimento della pompa di calore, scelti in base alla zona climatica dove è installato l’impianto (zona molto fredde o zone più miti).

Aquaset è in grado di gestire anche una fonte di calore integrativo che in questo caso è rappresentata dalle resistenze elettriche dell’unità Hydrokit. La gestione di questi elementi è del tutto automatica e sempre rivolta al massimo risparmio energetico: solo se strettamente necessario sarà richiesto un integrativo elettrico. Inoltre, anche per il funzionamento delle resistenze  è possibile impostare alcuni parametri in modo da adattare il sistema alle esigenze dell’utente finale.

aquaset_comandoIl sistema di controllo Aquaset è composto da due elementi principali: il pannello di comando e la sonda di temperatura esterna.

Il pannello di comando è utilizzato in primo luogo per l’impostazione, durante l’avviamento, dei parametri funzionali e, in seconda battuta, è impiegato dall’utente finale per la gestione di tutte le funzioni di controllo quali: accensione/spegnimento, scelta del modo di funzionamento caldo/freddo, impostazione della temperatura ambiente, funzione “antigelo” per i periodi di assenza, ecc…

Il pannello di comando Aquaset è anche un cronotermostato: l’utente può programmare accensione e spegnimento dell’impianto di riscaldamento su tutto l’arco delle 24 ore giornaliere, scegliendo la temperatura desiderata.

La sonda di temperatura dell’aria esterna è utilizzata per il calcolo della temperatura di mandata dell’acqua all’impianto di riscaldamento secondo la Legge dell’Acqua.